Blog: http://appunti.ilcannocchiale.it

Post regionali

Come sempre le letture del voto sono molto articolate e complesse, soprattutto quando si tratta di elezioni regionali. Il PDL infatti ha vinto ma non del tutto, avendo perso più di un milione di voti rispetto alle regionali del 2005. Anche l’UDC è arretrata e solo Lega e Italia dei Valori hanno aumentato notevolmente i consensi rispetto a cinque anni fa. Invece rispetto ai risultati di competizioni più vicine (politiche 2008 ed Europee 2009) un po’ tutti i partiti in diversa misura perdono elettori, a causa di un notevole astensionismo - protesta (rispetto alle Europee di nove mesi fa non hanno votato ben 3,7 milioni di elettori).  Al di là dei freddi dati è abbastanza chiaro che:

E’ difficile immaginare prossime mosse utili per il centro sinistra e per il PD: deve battere una maggioranza innanzi tutto “sociologica” più che politica, che Berlusconi interpreta molto bene. Mentre il PD non ha ancora ben chiaro quale sia la sua possibile maggioranza “sociologica”. Bisogna tentare di stare tra la gente e di capirla, ascoltare sul serio i militanti, fare proposte comprensibili e che creino identità, spirito di partito, blocco ideale, a prescindere dalla alleanze politiche: è inutile essere giustizialisti con Di Pietro, familisti con l’UDC, e operaisti con la sinistra! Si trovi una linea chiara e su quella si cerchino poi le alleanze: si punti al proprio elettorato reale e potenziale (senza illudersi di recuperare voti in uscita dal PDL o voti cattolici organizzati). Si aprano le finestre ad idee e volti nuovi che dimostrino intelligenza, gratuità e capacità di rischio. Per ogni caminetto e tavolo imbandito ci siano 100 assemblee nelle sezioni e nelle piazze! Tutti siamo chiamati ad una maggiore responsabilità pubblica, perché l’Italia, al di là della fiction berlusconiana, già non sta un gran ché e probabilmente peggiorerà pure.

Sapete che ho sostenuto al Consiglio Regionale del Lazio Mario Di Carlo, nella lista del PD: è stato eletto con più di 10.000 voti di preferenza. Grazie a chi l’ha votato.

 

Ps per il cultori della materia, l’analisi dei dati elettorali è ricavata dagli studi dell’Istituto Cattaneo: http://www.cattaneo.org

Pubblicato il 5/4/2010 alle 23.33 nella rubrica POLITICA.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web